1 luglio 2024, ore 10.30 - Lo scrittore Amitav Ghosh incontra la comunità accademica

Lunedì, 1 Luglio, 2024 - 10:30

 

 

Il 1° luglio, alle ore 10.30, in occasione del conferimento della laurea magistrale ad honorem in Lettere moderne, che si terrà il prossimo 4 luglio, lo scrittore Amitav Ghosh incontra la comunità accademica di Siena.
 

Il programma.

 

Saluti:

  • Rettore Roberto Di Pietra

Introduce:

  • Elena Spandri, Dipartimento di Filologia e critica delle letterature antiche e moderne

Intervengono:

  • Simone Bastianoni, dipartimento di Scienze fisiche, della terra e dell’ambiente,
  • Armando Cutolo, dipartimento di Scienze sociali, politiche e cognitive,
  • Tiziana de Rogatis, Università per Stranieri di Siena,
  • Simona Micali, dipartimento di Filologia e critica delle letterature antiche e moderne,
  • Niccolò Scaffai, dipartimento di Filologia e critica delle letterature antiche e moderne.

 

 

La partecipazione al simposio, promosso dal dipartimento di Filologia e critica delle letterature antiche e moderne, è aperta a tutti gli interessati.

Per partecipare

1° luglio, ore 10.30

aula 101 – Palazzo San Niccolò

via Roma, 56 Siena

AMITAV GHOSH

Amitav Ghosh, dopo la laurea in Storia all'Università di Delhi, ha conseguito un Ph.D. in Antropologia sociale a Oxford, viaggiando in Tunisia, Algeria ed Egitto. A partire dagli anni Ottanta del Novecento, ha interpretato i grandi fenomeni della contemporaneità – l’imperialismo, la decolonizzazione, le diaspore, la rivoluzione digitale, il cambiamento climatico – in opere di grande interesse letterario e scientifico.

 

Dal romanzo sulla memoria intergenerazionale della Partizione tra India e Pakistan, che lo ha lanciato sulla scena internazionale (Le linee d’ombra, 1988), per arrivare all’epopea storica sulle guerre dell’oppio, raccontata nella “Trilogia della Ibis” (2008-2015) e nel recente saggio Smoke and Ashes. Opium’s Hidden Histories (2024), Ghosh ha fatto della letteratura un importante spazio di riflessione storiografica e di dibattito culturale. Dal romanzo Il paese delle maree (2005), la sua ricerca si è indirizzata verso un’estetica ambientalista che rende il suo lavoro di particolare interesse per un ateneo impegnato nelle politiche sulla sostenibilità come l’Università di Siena. Scrittore tradotto in più di trenta lingue, Amitav Ghosh ha vinto nel 2018 il Premio “Jnanpith”, il maggiore riconoscimento letterario indiano. Attualmente vive tra New York e Kolkata.