Bettini Maurizio

Ordinario di Filologia Classica (SSD: L-FIL-LET/05)

Autore di saggi di argomento filologico, metrico e linguistico, i suoi interessi vertono soprattuttosulla antropologia del mondo antico, disciplina a cui ha dedicato svariati volumi. I suoi corsi universitari affrontano temi relativi alla cultura greca e Romana: la parentela, l'esperienza religiosa antica, la mitologia, la profezia, la magia - sempre in una prospettiva di carattere antropologico. A Siena ha fondato, assieme ad altri studiosi, il Centro "Antropologia e Mondo antico", di cui è direttore. Il Centro raccoglie filologi classici, storici antichi, archeologi, semiologi, studiosi della fortuna e della trasmissione della cultura classica, e promuove ricerche interdisciplinari, di taglio antropologico, sul mondo antico. Maurizio Bettini coordina il curriculum "Antropologia del mondo antico"  del Dottorato regionale denominato  "Scienze dell'Antichità e Archeologia", promosso dalla Regione Toscana, nell'ambito del Progetto Pegaso, con la partecipazione delle tre Università di Pisa, Siena e Firenze; è direttore del Dottorato di Ricerca "Il mondo classico: antropologia e teoria della cultura" dell'Università di Siena.   Dal 1992 tiene regolarmente seminari presso il "Department of Classics" della University of California at Berkeley, e come "Directeur d'études invité" ha tenuto numerosi seminari presso la École de Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi e ha insegnato presso il Collège de France. Presso l'editore Einaudi cura la serie "Mythologica", presso l'editore Il Mulino è responsabile della collana "Antropologia del Mondo Antico". Collabora con la pagina culturale de "La Repubblica" ed è autore di romanzi e racconti.

PRINCIPALI AMBITI DI RICERCA
  • Antropologia del mondo antico
  • Parentela
  • Esperienza religiosa antica
  • Profezia
  • Forme poetiche della cultura romana arcaica
  • Mitologia
  • Traduzione
PROGETTI DI RICERCA IN CORSO
  • Atlante del pensiero mitico
Pubblicazioni principali
  • Antropologia e cultura Romana , Roma Carocci, più volte ristampato (Anthropology and Roman Culture, trans. J. Van Sickle, Baltimore, Johns Hopkins University Press 1991; Familie und Verwandschaft in Rom, München, Campus Verlag 1992) Italia 2006
  • Il ritratto dell'amante , un'antropologia dell'immagine scritta a partire dai miti e dai racconti che parlano di immagini (Einaudi 1992: The Portrait of the Lover, trans. L. Gibbs, Berkeley-Los Angeles, University of California Press 1999)
  • I classici nell'età dell'indescrizione , riflessione piuttosto ironica sull'era dei mass media vista con gli occhi dei classici (Einaudi 1994: Classical Indiscretions, transl. by J. McManamon, edit. by R. Langlands, London Duckworth 2001)
  • Nascere. Storie di donne, donnole, madri ed eroi, un lungo viaggio nel mondo della mitologia della nascita e delle credenze sugli animali (Einaudi 1998; premio isola d'Elba 1999)
  • Le orecchie di Hermes, un'esplorazione delle radici antropologiche della letteratura classica (Einaudi 2000)
  • C'era una volta il mito, un volume di narrazione e interpretazione, assieme, della mitologia classica (Sellerio 2007)
  • Voci. Antropologia sonora della cultura antica, studio antropologico della vocalit&argrave; antica, umana e animale (Einaudi 2008)
  • Alle porte dei sogni (Sellerio 2009)
  • Affari di famiglia (Il Mulino 2009)
  • Con Cristiana Franco, Il mito di Circe (Einaudi 2010)
  • Contro le radici, Bologna Il Mulino 2012
  • Vertere. Un'antropologia della traduzione nella cultura antica, Torino Einaudi 2012. (Vincitore del Premio Mondello Critica 2013)
  • Je est l'autre? Sur les traces du double dans la culture ancienne, Paris Belin 2012
  • Con Mario Lentano, Il mito di Enea, Torino Einaudi 2013
  • Elogio del politeismo, Bologna Il Mulino 2014
  • Con W. Short, Con I Romani, Bologna Il Mulino 2014
  • Con Silvia Romani, Il mito di Arianna, Torino Einaudi 2015 
  • Dèi e uomini nella città. Antropologia religione e cultura nella Roma antica, Roma Carocci 2015