CicloMaggio2017

da Giovedì, 18 Maggio, 2017 - 16:30 a Giovedì, 25 Maggio, 2017 - 15:00

Si svolge dal 4 al 25 maggio "Ciclomaggio"

L'iniziativa nasce all’interno dell’Università di Siena per iniziativa di un gruppo di studentesse e si propone come occasione d’incontro con autori italiani contemporanei. Ciclomaggio 2017, dal titolo «Di case di comignoli e di tetti». Sulla famiglia Bertolucci, dedica quattro giornate alla famiglia parmigiana: Attilio, Bernardo, Giuseppe Bertolucci. Gli eventi vedono coinvolti attori, studenti e docenti dell’ateneo senese, e alcuni tra i maggiori studiosi dell’opera di Attilio e Bernardo Bertolucci. Il progetto è supportato dall’Università degli studi di Siena (Dottorato di Ricerca in Filologia e Critica, Dipartimento di Filologia e Critica delle Letterature Antiche e Moderne, Dipartimento di Scienze Storiche e dei Beni Culturali), dall’ADI-SD (Associazione degli Italianisti- sede didattica di Siena) e da Samarcanda Gallery.

Ciclomaggio è a cura di Giada Coccia, Mariantonietta Confuorto, Fabiana Di Mattia, Irene Martano, Francesca Santucci.

 

Il Programma si svolge secondo il seguente calendario:

  • 4 maggio, ore 17:00, giardino della Biblioteca Umanistica (via di Fieravecchia 19, Siena). Spettacolo teatrale liberamente ispirato all’opera di Giuseppe Bertolucci. Introduce Marzia Pieri. A cura di Anna Di Genova e Iwan Paolini (associazione Straligut).
  • 12 maggio, ore 16:30, Aula Magna, Palazzo di Fieravecchia (via di Fieravecchia 19, Siena). Tavola rotonda: La Casa nella filmografia di Bernardo Bertolucci. Intervengono Francesco Ceraolo, Massimiliano Coviello, Michele Guerra, Tarcisio Lancioni, Gianluca Venzi.
  • 18 maggio, ore 15:30, Aula Magna, Palazzo di Fieravecchia (via di Fieravecchia 19, Siena). Tavola rotonda: Intorno a La camera da letto di Attilio Bertolucci. Intervengono Paolo Lagazzi, Fabio Magro, Giacomo Morbiato, Gabriella Palli Baroni, Natascia Tonelli.
  • 25 maggio, dalle ore 15:00, chiostro del Palazzo di San Galgano (via Roma 47, Siena). «Il dolce labirinto di casa»: performance artistiche itineranti. A cura di Marco Verdecchia.